Monitorare un sito web con Google Analytics

Per prima cosa spieghiamo cos’è Analytics

Google Analytics è un servizio offerto da Google in grado di fornire statistiche dettagliate sulle visite e il comportamento che gli utenti hanno quando navigano tra le pagine di un sito web.

Con Google Analytics è possibile rilevare alcuni dati importanti sui visitatori, si può rilevare la loro posizione geografica, i loro dati demografici, il collegamento se è avvenuto utilizzando un pc un telefonino

Una delle peculiarità  più importante di questo strumento è quella di poter monitorare non solo le visite ma consente di  conoscere il  tempo che un utente trascorre sul sito e quali pagine ha visitato.

Google Analytics, ci consente di rilevare quali sono i giorni e quali ore generano maggior traffico, questo consente di pianificare al meglio la pubblicazione degli articoli o il tipo di contenuto testuale che genera maggior interesse.

Ma bisogna saper leggere i dati per monitorare un sito web

Perchè non tutti i dati che ci fornisce Google Analytics sono importanti nel monitorare un sito web, i dati rilevati bisogna saperli leggere e porre l’attenzione solo su quelli che possono essere utili al miglioramento del sito web anche ai fini di una attività SEO.

I dati che solitamente prendiamo in considerazione sono:

  • Tempo trascorso su ogni pagina: controllando questo dato si capirà se le persone leggono i contenuti del sito;
  • Conversione: si tratta di una azione spesso sollecitata da una “call to action” per cui la semplice visita, si trasforma in un acquisto;
  • Frequenza di rimbalzo: indica la percentuale di visite che si limitano a visualizzare la prima pagina aperta prima di andarsene. 

Analizzare e saper leggere in modo corretto i dati che ci fornisce Analytics, non è una cosa semplice e difficilmente il Tool viene utilizzato dai non addetti ai lavori, è uno strumento prezioso che si utilizza spesso per sviluppare una campagna di web marketing.